Tecniche
Elemento scenico

Difficoltà:

Nel tutorial di oggi vedremo come realizzare un lampione in stile londinese perfettamente funzionante.
Per fare questo avremo bisogno di:

  • 1 lampadina da 12 volt con relativo portalampada (le trovate nei negozi di modellismo)
  • 1 portabatterie stilo da 12 volt
  • 8 batterie stilo da 1,5 volt
  • 4 mammut per le giunzioni elettriche
  • Del filo elettrico


Oltre a questo, ciò che ci servirà sarà....polistirene!

Cominciamo!

IL PALO


Partiamo dal palo. Ritagliamoci un parallelepipedo

Adesso, dobbiamo ricavarci il canale attraverso cui faremo passare i cavi elettrici. Se avete un pirografo, tanto meglio, in caso contrario potete utilizzare la seguente tecnica: con uno spiedo (quelli di legno comunemente utilizzati per fare appunto gli spiedini) bucate un'estremità del parallelepipedo, dopodichè, avvitate lo spiedo applicando una moderata pressione. Accertatevi che durante l'avanzamento, lo spiedo vada dritto altrimenti potrebbe succedervi di arrivare a metà parallelepipedo e veder fuoriuscire la punta dello spiedo.

Questa operazione all'inizio non è facile (io ho dovuto gettare più di un pezzo), ma se avrete costanza, alla fine, dopo averci preso la mano, vedrete lo spiedo spuntare dalla parte opposta dello spiedo:

Adesso, con lo spiedo ancora inserito, procedete con la carta vetrata a smussare gli angoli e a rendere il parallelepipedo un cilindro.

IL PORTALAMPADA


Per il lampione, la lampadina che userò, sarà la seguente:

Ritagliamo un quadratino

Imprimiamo la superficie occupata dal portalampada sul quadratino ed incidiamo la parte interessata:

Verifichiamo che il portalampada si incastri nella base appena incisa

Aggiungiamo un ulteriore pomello di abbellimento alla basetta creando il foro di attraversamento dei fili

Inseriamo il portalampada facendo passare i fili ed incolliamolo alla basetta

LA BASE DI APPOGGIO


Ritagliamo un parallelepipedo

In cima creiamoci un piccolo quadrato

Smussiamo i quattro angoli con la carta vetrata e rendiamo il quadratino appena creato un cerchio

Attacchiamo ad ogni lato due listellini fini dopodichè con il cutter smussiamoli lungo l'altezza. Inoltre, con lo spiedo utilizzato in precedenza, creiamo il foro ove passeranno i cavi elettrici

ASSEMBLAGGIO


Mettiamo insieme quanto fin'ora costruito. Partendo dalla basetta, i fili elettrici dovranno passare attraverso il palo, inserirsi nella base di appoggio e fuoriuscire dalla parte sottostante. Una volta fatto questo incolliamo i tre elementi in sequenza: base di appoggio + palo + basetta portalampada.

Se notate nella foto, ho inserito due listelli circolari al centro del palo. Questo serve come abbellimento del lampione. Su queste cose potete sbizzarrirvi a piacere.

LA LANTERNA


E' giunto il momento di realizzare la lanterna.

Tagliamo da un listello di polistirene spesso circa 2mm, quattro quadrati:

Ad ognuno di questi diamo una forma trapezoidale

Adesso per ogni trapezio, ritagliamo una finestra lasciando solamente la struttura esterna.

Realizziamo la parte superiore della lanterna. Tagliamo un pezzo quadrato dello spessore di circa 10mm. Il lato deve essere leggermente più grande del lato superiore dei quattro trapezi precedentemente ricavati

Incidiamo questo pezzo ricavandoci quanto presente in foto:

Adesso, con l'aiuto di un foglio di carta vetrata, il quadrato superiore trasformiamolo in cupola circolare:
Aggiungiamo un minuscolo pezzettino di polistirene sulla cima:

Adesso creiamo i vetri di protezione della lanterna. Prima di questo, però, procediamo con la pittura delle varie strutture fin qui costruite.

Il rivestimento in vetro della lanterna si potrebbe fare in innumerevoli modi. Io ve ne propongo 2:
  • Carta velina
  • Synthaglass (una resina utilizzata per creare vetrate nei lavori di modellismo)

Nel primo caso, basta ritagliare da un foglio di carta velina, quattro trapezi che andranno incollati nella parte interna della struttura. Per questo tutorial, però, vedremo l'utilizzo di un prodotto particolarmente adatto per questo tipo di lavori: SYNTHAGLASS.

Questa è una resina della Toffano, che permette di realizzare uno strato ad altissima trasparenza.
E' semplicissima da usare: si prepara una struttura ove dovrà essere presente un vetro. Un lato di questa va chiuso con plastica polietilenica, dopodichè sul lato aperto basta versare una quantità di resina nella struttura facendo attenzione di non sbordare. A questo punto si lascia asciugare per 24 ore dopodichè la nostra vetrata è pronta!

Dalle prove da me effettuate, ho notato alcuni accorgimenti che è importante prendere in considerazione.
Inanzitutto, non avendo la plastica polietilenica, ho provveduto a mettere delle striscie di scotch su un foglio, adagiandovi sopra la struttura e versarvi dentro il synthaglass. L'effetto che si ottiene è comunque ottimo: trasparenza altissima! Fatta eccezione per un particolare: laddove erano presenti le giunzioni tra una striscia di scotch e l'altra, la superficie vetrosa riporta delle fastidiose venature...
Un'altra cosa è di non esagerare con il prodotto altrimenti nel risultato finale saranno presenti delle bollicine, anch'esse fastidiosissime!

Un effetto, invece, curioso che ho scoperto, è che se al posto dello scotch (o della plastica) usiamo della carta forno, il risultato finale sarà quello di avere una lastra di vetro opaca! Questa risulta perfetta, nel caso ad esempio, del nostro lampione, perchè ci permette di avere una superficie che fa passare la luce della lampadina mantenendo oscurato l'interno!

Detto questo, disponiamo le nostre quattro facciate della lanterna su un foglio di carta da forno

Versiamo all'interno il synthaglass e lasciamo asciugare

Ecco come si presenta la vetrata una volta asciutta:

Attacchiamo le vetrate della lanterna alla basetta portalampada:

Incolliamo il cappello della lanterna e completiamo la pittura del lampione di nero

Aggiungiamo qualche dettaglio color oro per far risaltare meglio l'intera struttura

Ecco il lampione illuminato inserito in un diorama in uno scorcio in cui si intravede il lampione illuminato.... 3174